Un abbraccio a tutti

Avevo preso da decisione di candidarmi per i valori non negoziabili per usare la bellissima definizione del Papa, Benedetto XVI. Questi valori sono stati i valori del Family day. Il popolo del Family day si è diviso in due tronconi, uno con ben chiaro l’intento di battersi per questi valori con un partito indipendente in tutti i sensi, l’altro con l’intento di coalizzarsi con altri partiti, con altre persone quindi, con schieramenti che in passato sono stati tutt’altro che omogenei nella difesa dei valori non negoziabili, che però darebbero ottime probabilità di fermare l’aggressione alla famiglia portata avanti dagli ultimi governi, l’aggressione al valore della vita, al valore del matrimonio, al valore dell’educazione al maschile e al femminile.

Trovo sensate ambedue le scelte, che giudico complementari, non in contrasto, ma che hanno senso solo se i due tronconi non si battono l’uno contro l’altro. Sono due maniere diverse di battersi per i valori non negoziabili, una perché i valori non negoziabili non siano più aggrediti come negli ultimi due governi, l’altra perché questi valori siano finalmente affermati senza se e senza ma, senza nessun compromesso, da un formazione indipendente. Sono sicura che ambedue vinceranno e mi adopererò con tutte le mie forze perché questo succeda, preferisco farlo ritornando trasversale. Tra l’altro la politica è una vocazione, una vocazione nobile, ma io non ce l’ho. L’energia necessaria oltretutto è sicuramente superiore alla mia, e il tempo che è necessario dedicarle non è nelle mie possibilità. Segnalo a tutti coloro che hanno fatto parte del Family day che tutti noi che crediamo nei valori non negoziabili abbiamo un colpo al cuore vedendo gli alfieri di quei valori che si distraggono dal battersi per la vita e la famiglia per dissidi tra di loro e siamo felici quando i dissidi vengono archiviati per battersi per la vita. Ritorno trasversale e completamente indipendente.

Il blog Silvana De Mari Community cambia nome, diventa la Corte dei liberi, perché, dato che ospita anche altre validissime firme, non è corretto abbia il mio nome.

Silvana De Mari Community diventa un blog solo mio dove parlerò di letteratura e psicologia, ma anche di:

amore coniugale,

aborto,

islamizzazione,

sostituzione etnica,

gerarche cattoliche,

divorzio,

DAT,

eutanasia,

il diritto ad essere sani,

il diritto ad essere integri

diffusione di malattie sessualmente trasmissibili,

mercificazione del corpo della donna, della sua sessualità, della sua psicologia basata sull’istinto materno,

essere uomini e donne, e non esserlo.

essere padri e madri, e non esserlo.

Mi batterò con tutte le mie forze perché ai vostri figli a scuola non sia insegnato che essere maschi o femmina è un’opinione, griderò che è falso che un cervello danneggiato da una demenza non senta il terribile dolore della morte per sete, affermerò che non è giusto pagare la pensione di reversibilità nel caso di due amici/amiche dello stesso sesso che hanno firmato un modulo in un municipio.

Seguitemi sul blog: un blog è indipendente e non può essere chiuso da FB.

La mia pagina FB chiude perché mi prende un tempo folle, mi trovo centinaia di messaggi, tag e così via, che sottraggo ai libri. Resta aperta la mia pagina da scrittore e dalla settimana prossima darò il buon giorno da lì.

Un abbraccio a tutti.

Silvana De Mari